laboratorio d’autunno

 

 

Benvenuto autunno!

Al via il primo laboratorio dell’anno:

22 e 29 ottobre – 5 e 12 novembre 2018

  


comunicazione 30 agosto 2018

Gentili genitori,

si ricorda che il giorno 10 settembre 2018 avrà inizio il nuovo anno scolastico.

Alle ore 9.00 Santa Messa (ritrovo ore 8.45) nella Chiesa di Piazzutta.

A seguire le assemblee di classe secondo il seguente orario :

CLASSE I A        ore 11.30
CLASSE I B       ore 11.30
CLASSE II         ore 11.00
CLASSE III A     ore 11.15
CLASSE III B    ore 11.15
CLASSE IV        ore 10.45
CLASSE V A      ore 10.45
CLASSE V B      ore 12.00


PROGETTO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA DELLA LEGALITA’ NELLA SCUOLA PRIMARIA

 

Senza regole è impossibile vivere civilmente e stare insieme con gli altri. Il rispetto delle regole, la legalità, il senso di appartenenza e la cittadinanza attiva consistono nel conoscere e rispettare le leggi ma anche nell’insegnarle, contribuire ad elaborarle, impegnandosi affinché siano in difesa di ogni persona.

L’educazione alla legalità, alla cittadinanza attiva, consapevole e responsabile,  alla partecipazione racchiude in sé un forte valore pedagogico poiché contribuisce alla costruzione del bene comune, all’attuazione dei principi della convivenza civile, all’elaborazione di politiche più rispondenti alle esigenze dei cittadini.

La legalità è l’espressione più efficace, per sé e per gli altri, di vivere insieme e di vivere bene; la cittadinanza è l’esperienza del senso dell’altro, del plurale, dell’incontro, del dialogo, dell’impegno necessario per la costruzione di un mondo migliore; la partecipazione è il risultato dell’investimento che ognuno fa delle proprie energie e competenze per contribuire a migliorare la qualità della vita propria e, quindi, di tutti.

La scuola svolge un ruolo primario nel processo di formazione e di educazione ai valori del bene comune; per questo è importante valorizzare la dimensione formativa dell’educazione al rispetto delle regole e alla legalità che diventa trasversale ai saperi, snodo interdisciplinare integrato nei programmi scolastici.

Nell’ambito dell’offerta formativa (POF) e in linea con la riforma della Buona Scuola (legge n. 107/2015) l’Avvocatura, attesa l’indiscussa funzione sociale, si propone di fornire un contributo educativo, competente e professionale, per la formazione di una coscienza civile che partendo dai principi fondamentali della Costituzione si rivolga al diritto interculturale come strumento di integrazione europea e globale.

In questo scenario, il Consiglio Nazionale Forense, promuove azioni e iniziative dedicate all’educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva, mettendo a disposizione della Scuola avvocati che, con il proprio servizio e la propria competenza giuridica, contribuiscano alla formazione di cittadini consapevoli e attivi.

 

Il progetto, unico a livello nazionale nel rivolgersi ad una scuola primaria, sarà presentato martedì 14 novembre 2017, alle ore 10.00,  presso la nostra scuola.

Siete tutti invitati a partecipare a tale presentazione di indiscutibile rilevanza!


Io leggo perché..

#ioleggoperché è un progetto che si rivolge a tutti gli amanti dei libri, invitandoli a compiere una nuova, importante, missione: ridare linfa vitale alle biblioteche scolastiche  per riportare la lettura nella quotidianità di bambini.

Le Scuole sono le principali destinatarie dell’iniziativa perché le biblioteche scolastiche sono un luogo importante per accendere la passione della lettura, fin dalla più tenera età.
La nostra scuola aderisce al progetto e confida nell’aiuto di genitori, zii, nonni e amici dei bambini.

Tra il 22 e il 30 ottobre 2016, #ioleggoperché inviterà nelle librerie gemellate –  la Faidutti di Gorizia, la Ubik di Gorizia e la Ubik di Monfalcone –  i cittadini appassionati e responsabili che vorranno scegliere un libro, acquistarlo e donarlo alla nostra scuola.

 

io leggo perché

#ioleggoperché 2016 è organizzato da AIE sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura del MiBACT, in collaborazione con ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio), AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e Confindustria – Gruppo tematico Cultura e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

 


Progetto Crescere insieme con what’s up

Durante l’anno scolastico 2015-2016 è stato sviluppato presso la scuola primaria paritaria “S.Angela Merici” il progetto Crescere insieme a scuola: tutti per uno…uno per tutti! finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. La finalità di tale progetto è stata quella di promuovere il benessere all’interno del contesto scolastico coinvolgendo gli studenti, le insegnanti e i genitori attraverso varie attività volte a far conoscere e rafforzare le life-skills. A questo scopo è nata una collaborazione esterna con la dott.ssa Gaia Godina, psicologa e psicoterapeuta.

Riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri, saperle esprimere e gestire, specialmente le emozioni negative, saper vivere in gruppo cercando di attuare comportamenti di collaborazione ed empatici, saper accettare gli sbagli in un ottica costruttiva e di crescita. Per tutti i bambini quest’ultime rappresentano  competenze  utili e fondamentali, per poter crescere sereni e capaci di superare piccole e grandi difficoltà che la vita presenta, sia a scuola che a casa.

All’interno del progetto, la psicologa ha svolto 3 incontri di gruppo con le insegnanti sulla gestione dello stress e analisi dei contesti/fonti di ansia. Sono stati organizzati incontri, in quasi tutte le classi, psicologa in co-conduzione con l’insegnante prevalente, per potenziare le life-skills: nelle classi prime e seconde si è lavorato sulle emozioni, mentre nelle classi terze, quarte e quinte sono state proposte delle attività che promuovessero il lavoro in gruppo, la cooperazione e la gestione dei conflitti.

Per i genitori è stato organizzato un incontro per spiegare e descrivere il progetto e introdurre il tema della nuova era dei nativi digitali con il forte messaggio che un nuovo compito per i genitori di oggi è di insegnare ai propri figli l’uso intelligente della tecnologia.

Per tutto l’anno è stato attivato uno spazio di consulenza psicologica per i genitori per problematiche riguardanti l’educazione e la crescita dei propri figli.


SCUOLA DI MUSICA

La cooperativa Sociale Onlus Abimis offre a tutti gli interessati, grandi e piccoli, appartenenti alla scuola e non, numerosi corsi di musica sia collettivi che individuali!abimis corsi musica volantino